Taglio ad acqua

Il taglio ad acqua è un sistema innovativo per tagliare superfici minerali con il massimo grado di precisione , ma che consente anche di evitare alterazioni chimiche e/o abrasioni tipiche invece delle procedure tradizionali.
Questo è possibile per via del fatto che con il taglio a getto d'acqua si lavora a freddo, in totale assenza di calore e quindi vengono evitate distorsioni del materiale, la conicità del taglio e altri inconvenienti presenti nei metodi tradizionali come incrinature ed alterazioni dei materiali. Inoltre va aggiunto che il taglio ad acqua azzera la necessità di interventi di finitura.

I metodi di taglio a getto d’acqua sono due:

  • Taglio con getto d’acqua pura : E' utilizzato per il taglio di materiali teneri quali tessuti, elastomeri, fibre grezze, plastica, generi alimentari e carta.
  • Taglio con getto d’acqua più abrasivo: Per quei materiali difficilmente separabili con il solo getto d'acqua, viene utilizzato il metodo di taglio con aggiunta di abrasivo. Il risultato di questa tecnica è un forte getto in grado di tagliare materiali di grosso spessore e di diversa consistenza, come metalli, ceramiche, roccia e vetro antiproiettile.
La flessibilità della tecnologia del taglio ad acqua ne consente l'uso praticamente in tutti i settori dell'industria: aerospaziale, civile ed industriale, nel settore del legno, tessile e della carta, nell'industria automobilistica ed i suoi terzisti, nelle industrie per forniture elettriche ed elettroniche, nelle industrie alimentari.
Contrariamente ai metodi di taglio tradizionali, la tecnologia del taglio ad acqua incontra il favore di tutti grazie al suo contenuto costo di investimento ed alla sua estrema precisione. Una maggiore precisione e una minore probabilità di errore di lavorazione si traducono in una maggiore efficienza e in un minor costo produttivo.